“Quarto potere. Tra menzogna e verità”. MDC Prato ospita il XXIV incontro di ‘aLtre storIe – Agenzia di viaggi immaginari’

“Quarto potere. Tra menzogna e verità”. MDC Prato ospita il XXIV incontro di ‘aLtre storIe – Agenzia di viaggi immaginari’

“Quarto potere. Tra menzogna e verità”. MDC Prato ospita il XXIV incontro di ‘aLtre storIe – Agenzia di viaggi immaginari’

Il gruppo di lettura itinerante aLtre storIe – Agenzia di viaggi immaginari realizzerà il suo ventiquattresimo incontro a Manifatture Digitali Cinema Prato (via Dolce de’ Mazzamuti, 1 – 59100 Prato). Nell’incontro, che si svolgerà sabato 13 aprile alle ore 16.30, si discuterà in libertà del capolavoro di Orson Welles Quarto potere (uscito in Italia nel 1949). Per partecipare all’evento o chiedere informazioni, è necessario inviare un’e-mail a agenzia.di.viaggi.immaginari@gmail.com. L’incontro è aperto a tutti e la discussione si svilupperà ipotizzando che i partecipanti abbiano visto il film privatamente. A supporto della discussione, potranno essere proiettati brevi spezzoni dell’opera o immagini ad essa collegate.

Quarto potere è considerato una pietra miliare ed è uno dei film più dibattuti e analizzati della storia del cinema. Definito un “labirinto senza centro”, in quanto privo di un disegno predominante, fornisce infiniti spunti su molteplici aspetti sociali, politici e cinematografici. Come nell’opera di Welles gli unici che hanno la possibilità di comprendere il significato della parola “Rosebud” sono gli spettatori, così solo i partecipanti all’incontro potranno determinare le ramificazioni del dibattito, il cui ordine sarà assicurato da un moderatore.

aLtre storIe – Agenzia di viaggi immaginari clicca qui per visitare il profilo Facebook – deve il suo nome all’illustratore, pittore e scultore Jean-Michel Folon, che, sul proprio biglietto da visita, si qualificava come “Agenzia di viaggi immaginari”. Sin dal suo primo incontro, organizzato il 17 gennaio 2017, il gruppo di lettura itinerante, che si riunisce ogni secondo sabato del mese in luoghi non convenzionali per questo genere di iniziative quali università straniere, ospedali, fondazioni, gallerie d’arte, musei, librerie, caffè, case private e associazioni culturali, cerca di stimolare il confronto diretto e vivo tra le persone, evitando volutamente di coinvolgere esperti ed autori, in ossequio alla figura del “dilettante consapevole”.

SCARICA LA LOCANDINA DELL’EVENTO