“Percorso Installazioni”. A MDC Pisa, per Internet Festival 2020, lo spettatore protagonista in quattro installazioni interattive

, Home“Percorso Installazioni”. A MDC Pisa, per Internet Festival 2020, lo spettatore protagonista in quattro installazioni interattive

“Percorso Installazioni”. A MDC Pisa, per Internet Festival 2020, lo spettatore protagonista in quattro installazioni interattive

L’Internet Festival di Pisa, il più grande evento italiano dedicato al tema della Rete e della rivoluzione digitale, spegne 10 candeline in un 2020 particolarmente ostico. La manifestazione che indaga il Web con esperti internazionali, panel, laboratori, contest e appuntamenti culturali, in questa edizione si amplia e si trasforma, con una 4 giorni di eventi e iniziative in streaming fino a dicembre. Parola chiave: #Reset. Clicca QUI per scaricare il Booklet di IF 2020.

Per la quattro giorni di eventi dal vivo (8-11 ottobre), a dar forma a un festival diffuso e attento alle normative anti-Covid, sono state una decina le sedi coinvolte nella città di Pisa: tra di esse, c’è stata Manifatture Digitali Cinema Pisa (via Nicola Pisano, 15 – Pisa).

PERCORSO INSTALLAZIONI

A MDC Pisa, dall’8 all’11 ottobre, ha avuto luogo “Percorso Installazioni”, un itinerario immersivo comprendente quattro installazioni interattive che hanno posto lo spettatore al centro, facendolo diventare parte integrante dell’opera. Queste le installazioni che hanno animato gli spazi di MDC Pisa:

GLOBE EXPLORER 10         
A cura di Andrea Camporeale (IxDAS)
Nell’installazione ci si è confrontati con oggetti assimilabili a “globi”. Il visitatore, attraverso un visore 3D, ha potuto scegliere sia il globo con cui interagire, sia il tipo di percorso esperienziale, divulgativo o ludico. Tra i globi che era possibile selezionare: Globo di Matelica, Coronavirus (SARS-CoV-2), Luna e altri corpi celesti.

CONTRASTI
A cura di Francesca Aldi e Irene Anedda (IED)    
L’installazione seguiva le vicende del lockdown secondo una linea temporale, ponendo l’attenzione sui cambiamenti sonori-uditivi. Analizzava il cambiamento dei suoni che ci circondano, avvenuto durante la pandemia: un nuovo modo di “sentire” il mondo.

FROM THE FIRST  
A cura di Tiziano Bonsignore, Martina Liberati e Jenny Xia (IED)
“Deta” il protagonista della storia, era una persona dipendente dal proprio lavoro e dalla carriera. Con il lockdown, aveva docvuto cambiare radicalmente le proprie abitudini. Tale situazione, inizialmente spiacevole, si era poi rivelata un’occasione di autoanalisi.

LOST CODE          
A cura di Matteo Dinella, Denny Puppa e Pietro Micheloni (IED)
In un futuro distopico in cui la tecnologia ha raggiunto traguardi impensabili e gran parte della storia dell’essere umano è stata cancellata dai poteri alti, l’uomo aveva un unico compito: gestire centinaia di migliaia di dati per evitare il collasso del sistema. Il protagonista della storia, 010110, imbattutosi in un file corrotto dal tempo che tratta del passato dell’umanità, lottava per riportare alla luce la storia del genere umano.

Internet Festival è promosso da Regione Toscana, Comune di Pisa, Registro.it e Istituto di Informatica e Telematica del Cnr, Università di Pisa, Scuola Superiore Sant’Anna, Scuola Normale Superiore insieme a Camera di Commercio di Pisa, Provincia di Pisa e Associazione Festival della Scienza. La progettazione e l’organizzazione sono a cura di Fondazione Sistema Toscana.

2020-10-13T20:09:06+00:00 5 ottobre 2020|Categories: Eventi, Home|Tags: , , , , |